Lo storace (Styrax officinalis L.) è una pianta angiosperma dicotiledone. È chiamato anche stirace[1] o mella bianca, parola che viene dal dialetto di Palombara Sabina. È l’unica specie ad areale europeo del genere che comprende oltre un centinaio di specie a distribuzione tropicale.

È una pianta caducifoglia a portamento arbustivo ma arriva anche all’aspetto di alberello; fiorisce in aprile-maggio. I fiori sono bianchi, profumati e dolci portati in infiorescenze a racemo. Porta foglie intere ovate, pelose per peli stellati nella pagina inferiore.

In Italia colonizza macchie e leccete tra 0 e 600 m s.l.m. Si trova in quantità abbondante a nord est di Roma e precisamente nel Parco regionale naturale dei Monti Lucretili, nella Riserva naturale di Monte Catillo e nei pressi del Pozzo del Merro, situato nella riserva a gestione provinciale del Bosco della Gattaceca; ne sono state rilevate altre sporadiche presenze anche in Campania. La pianta è protetta ed è il simbolo del già citato Parco dei Monti Lucretili.